Scrivi alla mail dedicata [email protected]
I Soci potranno inviare richieste d’informazione relative a maternità, genitorialità, diritto di famiglia, ecc. con assistenza specialistica da parte dei legali. Lo sportello è rivolto ai datori di lavoro al fine di facilitare la gestione di pratiche burocratiche lavorative e garantire i diritti di genere.

Il servizio prevede supporto e sostegno legale per tutti i soci e loro nucleo familiare qualora si trovino in uno stato di vulnerabilità o fragilità fisica o psicologica.
I consulenti legali di ANDI Roma si mettono a disposizione anche in materia di diritto di famiglia, minorile, del lavoro e in materia penale e di adozioni, con consulenze gratuite e, in caso di presa in carico, con tariffe calmierate per i Soci.

In materia di Diritto di Famiglia:
opera nei momenti di crisi matrimoniale e crisi della convivenza per fornire supporto ai genitori ed ai minori, al fine di continuare e gestire al meglio la delicata fase della separazione, del divorzio e dell’affidamento dei figli.

– Divorzio con negoziazione assistita (senza ricorrere al Tribunale);
– Separazione con negoziazione assistita (senza ricorrere al Tribunale);
– Modifica delle condizioni con negoziazione assistita (senza ricorrere al Tribunale);
– Separazione consensuale e giudiziale;
– Divorzio congiunto e giudiziale;
– Affidamento dei figli;
– Modifica delle condizioni di separazione e di divorzio;
– Esecuzione in relazione all’obbligo di mantenimento della prole;
– Esecuzione in ordine all’obbligo di mantenimento del coniuge;
– Supporto per le pratiche adozione;
– Riconoscimento paternità;
– Disconoscimento di paternità;
– Modifica/aggiunta del cognome paterno;
– Diritto europeo ed internazionale di famiglia.

In materia penale:
presta attività di orientamento e di supporto legale con particolare riguardo alle situazioni di violenza domestica, maltrattamenti, violenza sessuale e stalking.
– Violazione degli obblighi di assistenza familiare;
– Reati contro la persona;
– Reati contro il patrimonio;
– Violenza sessuale, maltrattamenti fisici e morali, stalking;
– Reati contro il matrimonio e la morale familiare;
– Sottrazione di minori e di persone incapaci;
– Maltrattamenti in famiglia;
– Violenza sessuale endofamiliare.

In materia di diritto minorile:
in ipotesi di violenza in famiglia decadenza della potestà genitoriale, affidamento dei minori.

In materia di adozioni:
adozione di minori di età, nazionale ed internazionale.

In materia di diritto del lavoro, sindacale e della previdenza sociale,
con particolare attenzione alle pratiche persecutorie, vessatorie e aggressive poste in essere dal datore di lavoro nei confronti del lavoratore (c.d. mobbing) e per contenziosi in tema di scioglimento di società e associazioni.